Fuel Surcharge

TranscoopFuel Surcharge

centro servizi gavassa rifornimento

Le variazioni nei prezzi dei carburanti hanno portato a sensibili incrementi nei costi sostenuti dal settore trasporti, rendendo necessaria l’introduzione di un supplemento carburante variabile detto Fuel Surcharge.

Il Fuel Surcharge è una variazione automatica applicata alle sole voci tariffarie legate al trasporto (nolo), riconducibile al valore del prezzo medio mensile nazionale del gasolio da autotrazione al consumo, rilevato in forma ufficiale dal Ministero dello Sviluppo Economico e pubblicato sul sito del ministero  (http://dgerm.sviluppoeconomico.gov.it/).

Nelle condizioni tariffarie Transcoop vengono esposte 2 voci: a) prezzo base di riferimento €/Lt.  b) percentuale pattuita;
l’integrazione si applica come da percentuale pattuita in tariffa, per ogni punto percentuale di incremento del prezzo medio mensile del gasolio rispetto al prezzo base di riferimento.

Nella tabella che segue ogni scaglione di prezzo del gasolio è aumentato dell’1% rispetto a quello precedente. Ciò consente di calcolare in maniera agevole il fuel surcharge contando il numero di scaglioni che separano il prezzo medio indicato dal Ministero dal prezzo base di riferimento e moltiplicando questo numero per la percentuale indicata in tariffa.
scaglioni fuel surcharge

Per ricavare il proprio “prezzo base di riferimento” consultare la seguente tabella utilizzando la data di decorrenza riportata sul contratto tariffario.
prezzi rifermento fuel surcharge

Esempi di applicazione supplemento carburante:
esempi fuel surcharge

In ottica di massima correttezza verso il Cliente, nei casi in cui il prezzo di riferimento contrattuale risulti superiore rispetto al prezzo medio mensile rilevato dal Ministero, Transcoop riconosce al Cliente uno sconto sul nolo come da calcoli sopra esposti.
La rete commerciale Transcoop è a completa disposizione per ogni chiarimento in merito alla clausola “Fuel Surcharge”.